Contenuto principale

Messaggio di avviso

(Progetti realizzabili sulla base della disponibilità dell’Istituzione scolastica o, in mancanza, a fronte di finanziamenti o in attuazione di Progetti finanziati da organismi europei, nazionali o regionali)

Denominazione progetto

Dotazioni tecnologiche e laboratori multimediali

Motivazioni/priorità

I consigli di classe di tutta la scuola hanno aderito al progetto e ciò rende necessario acquisire strutture e dotazioni che mettano in grado i docenti di sperimentare e innovare le metodologie didattiche anche con l'uso delle nuove tecnologie, ciò per dare una risposta alle sollecitazioni provenienti da più fronti, dai fenomeni sociali, dalle politiche nazionali e comunitarie che il mondo della scuola è chiamato a recepire, per allinearsi o auspicabilmente essere protagonista del cambiamento.

Obiettivi

· Favorire il passaggio verso l'Istituto scolastico digitale.

· Migliorare la dotazione dei laboratori preesistenti per una disponibilità tecnologica sempre più aggiornata.

Destinatari

La popolazione scolastica dell'ITIS Oreste Del Prete appartiene ad un contesto socio-culturale medio-basso. Il rischio di devianza è molto alto, anche se il tessuto sociale del territorio presenta le caratteristiche tipiche di un piccolo paese di provincia. Molti studenti del biennio sono a rischio di dispersione scolastica e giungono all'età dell'obbligo con un livello di istruzione e formazione poco adeguato ad un sistema di istruzione secondaria superiore. Sono comunque ragazzi avvezzi alla tecnologia, ma poco istruiti circa il suo proficuo utilizzo nella vita di ogni giorno. Alla luce della valutazione dei processi attuati negli ultimi cinque anni scolastici, si può senz'altro affermare che le azioni implementate nella nostra scuola con l'utilizzo delle risorse del PON FSE e FESR, hanno determinato un trend positivo rispetto agli indicatori previsti dal Quadro Strategico nazionale.

Poiché l'istituto insiste in un contesto territoriale povero di sollecitazioni culturali, la Scuola rappresenta l'unica agenzia formativa deputata a favorire la crescita socio-culturale degli alunni. Per assolvere all'arduo compito della formazione continua della persona, è necessario utilizzare una didattica laboratoriale e progettuale atta a garantire occasione di istruzione e formazione per ciascun alunno.

Note metodologiche

Gli ambienti laboratoriali facilitano l'utilizzo di metodologie didattiche quali il cooperative learning e la peer education. Con la prima i piccoli gruppi potranno sperimentare le proposte didattiche dei docenti. L'altra potrà attivare un processo naturale di passaggio di conoscenze, emozioni ed esperienze da parte di alcuni membri di un gruppo ad altri membri di pari status.

Risultati attesi

I docenti potranno migliorare la propria attività di formazione e autoformazione. I ragazzi si abitueranno all'uso nella didattica delle ICT nonostante abbiano dimestichezza all'uso delle tecnologie. In definitiva si potranno migliorare i processi di insegnamento/apprendimento.

Denominazione progetto

Laboratori di settore per gli istituti tecnici:

· Titolo del Progetto: Laboratorio di domotica.

Tipologia della configurazione richiesta: Laboratorio di Automazione.

· Titolo del Progetto: Laboratorio di tecnologie meccaniche.

Tipologia della configurazione richiesta: Laboratorio misure e prove sui materiali.

· Titolo del Progetto: Laboratorio reti LAN.

Tipologia della configurazione richiesta: Laboratorio sviluppo e applicazione tecnologie informatiche.

Motivazioni/priorità

Le apparecchiature e i dispositivi proposti per la realizzazione di specifici ambienti di apprendimento nelle classi del triennio si caratterizzano soprattutto per i seguenti motivi:

1) Ricreano processi industriali integrati e polivalenti

2) Sono aderenti alle specifiche indicate nelle linee guida ministeriali

3) Supportano la scuola nella transizione ai nuovi ordinamenti.

Obiettivi

Gli obiettivi che seguono devono necessariamente essere suddivisi per indirizzo.

Per il corso di Elettronica:

· Analisi, dimensionamento di impianti con elevato livello di automazione domotici, conoscenze dei componenti e sistemi per la domotica.

· Utilizzo di software specifici per la progettazione impiantistica e illuminotecnica.

· Corredare di documentazione tecnica il progetto.

· Saper scegliere i materiali e le apparecchiature idonee al tipo di installazione in base alle caratteristiche tecniche e all'ottimo funzionamento degli impianti.

· Verificare e collaudare impianti elettrici.

Per il corso di Meccanica:

Gli obiettivi di apprendimento sono l'acquisizione delle conoscenze fondamentali sulle tecnologie in uso nel settore della moderna meccanica: tecnologie CAD/CAM, software per la gestione della produzione e controllo della qualità.

Per il corso di Informatica e Telecomunicazioni:

· Fornire agli Studenti le informazioni sulle tecnologie e i dispositivi attivi di rete.

· Permettere la comprensione delle caratteristiche dei dispositivi e dei protocolli mediante l'esecuzione di misurazioni eseguite con la più recente strumentazione di misura professionale.

· Eseguire sperimentazioni, con verifica strumentale e con il supporto di materiale didattico, che permetteranno agli Studenti l'acquisizione delle competenze abilità richieste.

Destinatari

Gli utenti principali di questo progetto sono gli studenti dell'Istituto ma anche figure professionali esterne per mirati corsi di riqualificazione del personale o post-diploma (architetti, ingegneri civili, servizi di manutenzione di impianti privati e pubblici). Si vuole migliorare l'offerta formativa dell'Istituto arricchendola di occasioni formative innovative. Il corso di meccanica cerca di migliorare la qualità degli ambienti degli apprendimenti con macchine e dispositivi ancora inesistenti. Il corso di elettronica vuole offrire dispositivi di automazione generici e facilmente adattabili finanche alla domotica. Infine, il settore informatico cerca di dotarsi finalmente di apparecchiature per lo studio delle reti LAN.

Note metodologiche

L'utilizzo di apparecchiature didattiche integrative alla formazione teorica dei tecnici permette di raggiungere in tempi ridotti le abilità e le conoscenze previste e permette la realizzazione di applicazioni in svariati settori, con competenza sui materiali e le tecnologie costruttive dei sistemi meccanici, informatici, elettronici ed elettrotecnici.

Risultati attesi

L'utilizzo di apparecchiature didattiche integrative alla formazione teorica dei tecnici permette di raggiungere in tempi ridotti le abilità e le conoscenze previste e permette la realizzazione di applicazioni in svariati settori, con competenza sui materiali e le tecnologie costruttive dei sistemi meccanici, informatici, elettronici ed elettrotecnici.

Denominazione progetto

Completamento laboratori di Meccanica

Motivazioni/priorità

L’ambiente industriale attuale richiede continuamente la presenza di tecnici qualificati preparati nelle tecnologie più recenti e in grado di affrontare progetti innovativi e che coprano integralmente tutti gli aspetti relativi all’evoluzione e all’organizzazione del progetto.

Ciò implica la padronanza sia delle competenze specifiche richieste dagli obiettivi di funzionamento teorici e realizzativi del prodotto o del servizio che delle fasi di pianificazione e di controllo di tutto il percorso da effettuare, dall’ideazione alla distribuzione, per raggiungere gli obiettivi programmati.

La presenza di tecnici con tali abilità e competenze è un’esigenza sempre più percepita dall’industria e quindi richiesta negli ambienti di formazione.

La nuova società delle conoscenze, dell’informatica e della globalizzazione batte alle porte del sistema scuola e richiede nuove capacità di apprendimento, nuove competenze, nuove abilità. Garantire a tutti la possibilità di raggiungere i livelli di istruzione più elevati per favorire un sistema di apprendimento continuo che aggiorni le competenze, sostenga le nuove specializzazioni e divenga strumento per opportunità occupazionali.

Il mondo produttivo si rivolge al sistema scuola in modo sempre più pressante richiedendo sapere e saper fare. Gli studenti necessitano e chiedono con forza nella scuola tecnologie e sapere aggiornato.

È quindi necessario aggiornare l’attuale corso con questi sistemi in modo da formare delle figure professionali che possano proporsi sul mercato con conoscenze e sapere in linea con le richieste del mondo industriale. Investire su metodi innovativi e attuali significa rilanciare qualitativamente e quantitativamente la formazione degli studenti con un sicuro ritorno per gli allievi e l’istituto sotto vari aspetti.

L’Istituto intende, quindi, realizzare un progetto in un settore dove l’industria italiana necessita di competenze e professionalità e dare agli studenti un’opportunità occupazionale. Si intende formare tecnici che operano in ambienti tecnologici innovativi in grado di rispondere alle esigenze del settore.

In tal modo lo studente acquisirà un’esperienza nella gestione di nuovi metodi di lavoro e conoscerà più a fondo la materia con rinnovate motivazioni e speranze di occupazione.

C’è la necessità di organizzare innovazione didattica, strutturale ed organizzativa dell’Istituto e potenziare e rinnovare le tecnologie esistenti per fronteggiare la richiesta del mercato.

Il progetto consente alla scuola di usufruire di concrete esperienze formative raccordate con i sistemi produttivi ed essere soggetti attivi del processo di sviluppo della società.

Obiettivi

Gli obiettivi generali sono l’acquisizione delle conoscenze fondamentali sulle tecnologie in uso nel settore della moderna meccanica:

· caratteristiche meccaniche e tecnologiche dei materiali;

· tecnologie CAD/CAM, progettazione e gestione della produzione e controllo di qualità;

· lavorazioni CNC;

· sistemi di automazione e controllo dei processi industriali.

Questi obiettivi devono essere raggiunti con il superamento delle tradizionali barriere tra “sapere” e “saper fare”, attraverso un percorso in cui si mantenga stretta la connessione tra i principi teorici della tecnologia meccanica, meccanica applicata, disegno meccanico ed automazione con le relative applicazioni pratiche di laboratorio.

Inoltre, un percorso formativo orientato sul “saper fare” meglio si propone a trasmettere nello studente comprensione e padronanza dei processi tecnologico-industriale sviluppando creatività, inventiva e praticità progettuale.

L’utilizzo di apparecchiature didattiche integrative alla formazione teorica dei tecnici renderà possibile un’attività progettuale che colleghi tutte le fasi necessarie per sviluppare un progetto complessivo e che permetta la realizzazione di applicazioni in svariati settori, con competenza sui materiali e le tecnologie costruttive di organi meccanici ed impianti produttivi.

Le finalità principali sono l’acquisizione di competenze sia teoriche sia pratiche sulle tecniche, i metodi ed i dispositivi comunemente impiegati nelle applicazioni professionali.

I sistemi dovranno essere esempi significativi di apparecchiature professionali tipiche del settore e dovranno impiegare le stesse tecnologie e gli stessi dispositivi dei sistemi industriali.

L’utilizzo di questi apparati, di concezione industriale e tecnologicamente avanzati, dovrà assicurare l’indispensabile collegamento tra mondo della scuola e realtà industriale.

Gli obiettivi di apprendimento sono:

· conoscenze dei processi di produzione automatizzati;

· conoscenze delle caratteristiche funzionali e di impiego di alcuni tipi di macchine utensili CNC;

· conoscenze dell’ organizzazione e gestione della produzione industriale;

· conoscenza delle proprietà meccaniche e tecnologiche dei materiali;

· conoscenze sulla progettazione assistita al calcolatore;

· conoscenze delle strutture e del funzionamento dei principali dispositivi meccanici;

· conoscenze dei circuiti di azionamento e comando pneumatici, oleodinamici ed elettropneumatici;

· conoscenze sui sistemi di comando e controllo programmabili (PLC).

Risultati attesi

· Motivare gli studenti nell’ottica del saper e saper fare;

· abituare lo studente a lavorare in gruppo;

· ampliare la proposta didattica con argomenti innovativi volti alla formazione di nuove figure professionali;

· cercare di sviluppare l’imprenditorialità giovanile, in questo caso aperta anche alle pari opportunità;

· sfruttare le risorse e l’esperienza acquisita per passare dalla simulazione di azienda ad una scuola-azienda in grado di fornire i servizi alle imprese del territorio garantendosi un ritorno sotto diversi aspetti: economico, di immagine, etc.

· organizzare corsi di formazione su specifici argomenti.

Denominazione progetto

Potenziamento ed ampliamento delle competenze relative agli impianti elettrici di potenza ed alle energie rinnovabili

Area di potenziamento

Art. 1 c. 7 Legge 107/2015: lettere d), i), m), p) ampliamento del curricolo scolastico - valorizzazione e potenziamento delle competenze professionali.

Motivazioni/priorità

Miglioramento delle competenze tecnico-professionali degli alunni dell’ultimo biennio del corso “Manutenzione ed Assistenza Tecnica”.

Obiettivi

Percorso di “specializzazione” triennale.

Destinatari

Alunni delle classi IV e V dell’indirizzo Manutenzione ed Assistenza Tecnica.

Beni e servizi richiesti per l’attuazione

Per la realizzazione del progetto è auspicabile la realizzazione di un nuovo laboratorio che includa le attrezzature necessarie per la simulazione e lo studio degli impianti elettrici di potenza e delle energie rinnovabili.

I principali apparecchi e sistemi necessari sono:

· simulatore sistema fotovoltaico grid connected per lo studio dell'energia solare con connessione alla rete elettrica;

· generatore eolico versione terra stazione 200w

· impianto solare termico per riscaldamento acqua 100 litri

· software progettazione impianti fotovoltaici

· trasformatore trifase Y-D di potenza 1 kVA;

· quadro di rifasamento automatico 1 kVAR;

· relè di sovracorrente

· relè di guasto a terra

· relè magnetotermico di sovraccorente.

Denominazione progetto

Work-scuola

Area di potenziamento

Art. 1 c. 7 Legge 107/2015: lettere d), i), m), p) ampliamento del curricolo scolastico - valorizzazione e potenziamento delle competenze professionali.

Motivazioni/priorità

Arricchimento delle competenze tecnico-professionali.

Destinatari

Alunni delle classi IV e V dell’indirizzo Produzioni industriali.

Beni e servizi richiesti per l’attuazione

Per la realizzazione del progetto è indispensabile la realizzazione di un nuovo laboratorio che includa le attrezzature necessarie.

I principali apparecchi e sistemi necessari sono di seguito riportati:

· estrattore di olii

· turbo-emulsionatore

· reattivi.

Denominazione progetto

Arte e moda

Area di potenziamento

Art. 1 c. 7 Legge 107/2015: lettere d), i), m), p) ampliamento del curricolo scolastico - valorizzazione e potenziamento delle competenze professionali.

Motivazioni/priorità

Creazione del curricolo della scuola rispondente al PECUP e ai bisogni occupazionali del territorio.

Destinatari

Gli alunni di tutte le classi dell’indirizzo Artigianato opzione “Produzioni Tessili Sartoriali”.

Beni e servizi richiesti per l’attuazione

Si stima un fabbisogno complessivo per l’acquisto dei materiali (tessuti, stampante 3D con relativo materiale di consumo, 30 manichini, una macchina ricamatrice, 50 coni di filato per macchina ricamatrice, materiale di consumo relativo).

Denominazione progetto

La sartoria delle piccole riparazioni

Area di potenziamento

Art. 1 c. 7 Legge 107/2015: lettere d), i), m), p) ampliamento del curricolo scolastico - valorizzazione e potenziamento delle competenze professionali.

Motivazioni/priorità

Sviluppo e valorizzazione delle risorse umane.

Destinatari

Gli alunni delle classi III, IV e V dell’indirizzo Artigianato opzione “Produzioni Tessili Sartoriali”.

Beni e servizi richiesti per l’attuazione

Si stima un fabbisogno complessivo per l’acquisto dei materiali (n. 7 macchine per cucire, n. 2 macchine tagliacuce, materiale vario di merceria).

Denominazione progetto

“Tecnologicamente moda”

Motivazioni/priorità

Formazione docenti.

Traguardo di risultato

Far acquisire ai docenti le competenze digitali utili per operare nel corso Produzioni Tessili Sartoriali secondo le esigenze richieste dal mondo del lavoro e nello specifico dal settore tessile-abbigliamento.

Destinatari

Docenti dell’indirizzo Artigianato corso Produzioni Tessili Sartoriali.

Risorse umane

Esperti esterni.

Risorse finanziarie

Per la realizzazione del progetto necessita l’acquisizione di beni e servizi come di seguito riportato:

· n. 10 computer;

· n. 10 licenze di software specifici per l’ideazione e la progettazione del prodotto moda;

· n. 1 tavolo digitalizzatore;

· n. 1 plotter.

Denominazione progetto

Tecnologicamente moda

Area di potenziamento

Art. 1 c. 7 Legge 107/2015: lettere d), i), m), p) ampliamento del curricolo scolastico - valorizzazione e potenziamento delle competenze professionali.

Motivazioni/priorità

Sviluppo e valorizzazione delle risorse umane.

Fornire conoscenze e abilità competitive per rispondere alla domanda proveniente dal mondo del lavoro e nello specifico dal settore tessile-abbigliamento.

Destinatari

Gli alunni delle classi III, IV e V dell’indirizzo Artigianato opzione “Produzioni Tessili Sartoriali”.

Beni e servizi richiesti per l’attuazione

Si stima un fabbisogno complessivo per l’acquisto dei materiali (n. 2 macchine per cucire tipo industriale “lineare”, n. 2 macchine per cucire di tipo industriale “tagliacuce”).

Il progetto non si potrà realizzare se non saranno erogate le risorse finanziarie richieste, previa approvazione del progetto “TECNOLOGICAMENTE MODA” riferito ai docenti.