Contenuto principale

Messaggio di avviso

pnsd

Progetto triennale di intervento dell’animatore digitale

Premessa

L’Animatore Digitale è un docente che, insieme al Dirigente Scolastico e al Direttore Amministrativo, avrà il compito di coordinare la diffusione dell’innovazione digitale nell’ambito delle azioni previste dal POF triennale e le attività del Piano Nazionale Scuola Digitale.

Individuato dal Dirigente Scolastico di ogni Istituto sarà fruitore di una formazione specifica affinché possa (rif. Prot. N° 17791 del 19/11/2015) “favorire il processo di digitalizzazione delle scuole nonché diffondere le politiche legate all'innovazione didattica attraverso azioni di accompagnamento e di sostegno sul territorio del piano PNSD”.

Si tratta quindi di una figura di sistema e non di supporto tecnico (su quest’ultimo infatti il PNSD prevede un’azione finanziata a parte per la creazione di un Pronto Soccorso Tecnico, la #26, le cui modalità attuative saranno dettagliate in un momento successivo).

Il suo profilo (cfr. Azione #28 del PNSD) è rivolto a:

FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola SUI TEMI del PNSD, attraverso l’organizzazione e la coordinazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente un formatore), favorendo l’animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative.

COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITÀ SCOLASTICA: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell’organizzazione di workshop e altre attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche aprendo i momenti formativi alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa.

CREAZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all’interno degli ambienti della scuola (es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti), coerenti con l’analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività di assistenza tecnica condotta da altre figure.

PIANO DI INTERVENTO TRIENNALE 2016-2019

Formazione interna

  • Pubblicizzazione e socializzazione delle finalità del PNSD con il corpo docenti.
  • Prosecuzione formazione specifica dell’Animatore Digitale e del team dell’innovazione.
  • Partecipazione a comunità di pratica in rete con altri animatori del territorio e con la rete nazionale.
  • Formazione per migliorare le abilità nell’uso degli applicativi foglio di calcolo e presentazione (Excel, Power Point, ecc). Formazione all’utilizzo di spazi Cloud condivisi (Google Drive, Dropbox, OneDrive, ecc).
  • Formazione sulle metodologie e processi di didattica attiva e collaborativa: creare e gestire una classe virtuale (Moodle, Edmodo, ...).
  • Sostegno ai docenti per lo sviluppo e la diffusione del pensiero computazionale e del coding nella didattica.
  • Promozione di percorsi di formazione da realizzare in rete con altre scuole individuate in base dell’analisi dei bisogni.
  • Ricerca e diffusione di “buone pratiche” di innovazione didattica digitale.
  • Sperimentare forme di collaborazione e/o formazione in videoconferenza.
  • Formazione base per i docenti sull’uso degli strumenti tecnologici già presenti a scuola.
  • Formazione per i docenti sull’uso di programmi di utilità on line, la produzione di testi cooperativi, presentazioni, mappe da impiegare nella didattica inclusiva.
  • Sperimentazione e diffusione di metodologie e processi di didattica attiva e collaborativa.
  • Creazione di uno sportello per assistenza (registro elettronico).
  • Azione di segnalazione di eventi/opportunità formative in ambito digitale.
  • Monitoraggio attività e rilevazione del livello di competenze digitali acquisite.
  • Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali sulla formazione.

Coinvolgimento della comunità scolastica

  • Creazione sul sito istituzionale della scuola di uno spazio dedicato al PNSD per informare sul piano e sulle iniziative della scuola.
  • Coordinamento con lo staff di direzione, con le figure di sistema, con gli assistenti tecnici e gruppo di lavoro.
  • Utilizzo sperimentale di strumenti per la condivisione di materiale didattico tra docenti e alunni.
  • Informazione e partecipazione ad eventi aperti al territorio, con particolare riferimento ai genitori e agli alunni sui temi del PNSD (cittadinanza digitale, sicurezza, uso dei social network, cyber bullismo).
  • Partecipazione nell’ambito del progetto “Programma il futuro” a CodeWeek e all’ora del codice attraverso la realizzazione di laboratori di coding aperti al territorio (alunni secondaria primo grado).
  • Utilizzo del registro elettronico per migliorare la comunicazione con le famiglie, invio circolari, ecc.
  • Elaborazione di materiali di assistenza alle famiglie sui servizi digitali che la scuola andrà ad implementare.
  • Utilizzo di postazioni connessi ad Internet a disposizione delle famiglie per il disbrigo di pratiche amministrative.
  • Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali.

Creazione di soluzioni innovative

  • Ricognizione della dotazione tecnologica di Istituto e suo eventuale potenziamento.
  • Gestione e ottimizzazione della rete cablata e wi-fi d’Istituto.
  • Regolamentazione dell’utilizzazione di tutte le attrezzature della scuola (aula informatica, LIM, computer portatili, videoproiettori, ecc.) e degli ambienti di apprendimento digitali, creati mediante la partecipazione azione #4 del PSND con attuazione del progetto PON
  • Selezione e presentazione di siti dedicati, App, Software e Cloud per la didattica.
  • Creazione di repository d’Istituto per condividere materiale prodotto nelle diverse discipline d’insegnamento.
  • Promuovere la costruzione di ambienti di apprendimento laboratoriali creativi ( makers – artigiani digitali).
  • Utilizzo dei tablet in possesso della scuola per lo svolgimento di attività didattiche.
  • Coinvolgimento di tutti i docenti all’utilizzo di testi digitali e all’adozione di metodologie didattiche innovative.
  • Sperimentazione di percorsi didattici basati sull’utilizzo di dispositivi individuali (BYOD).
  • Promozione del canale YouTube dell’Istituto per la raccolta di video relativi alle attività svolte nella scuola.
  • Sperimentazione di nuove soluzioni digitali hardware/software.
  • Promozione e/o corso di etwinning mirato a favorire una didattica per competenze.
  • Introduzione alla robotica educativa
  • Attività rivolte allo sviluppo del pensiero computazionale e del coding.
  • Creazione di un calendario condiviso per il piano delle attività
  • Individuazione e richiesta di possibili finanziamenti per incrementare le attrezzature in dotazione alla scuola.
  • Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali.

Il piano ha validità triennale, analogamente al PTOF, al cui interno viene inserito, e potrà essere oggetto di revisione in relazione alle nuove esigenze che dovessero emergere e in relazione alle disponibilità economiche che dovessero rendersi disponibili.

 

Per una visione completaScarica il PNSD

Spiegato per punti:  Ischool Education

Animatore digitale: prof. Di Viggiano Vito

Team dell'Innovazione: proff. Buccolieri Cosimo, Buccoliero Giovanni, Gagliano Luigi