Contenuto principale

Messaggio di avviso

L’Istituto si impegna a realizzare – come sancito dall’Art. 1 comma 10 della L. 13 luglio 2015, n. 107 – iniziative di formazione rivolte agli studenti, per promuovere la conoscenza delle tecniche di primo soccorso, anche in collaborazione con il servizio di emergenza territoriale «118» del Servizio sanitario nazionale e con il contributo realtà del territorio.

Denominazione progetto

Progetto “Principi di Primo Soccorso nella scuola”

Motivazioni/priorità

In ottemperanza alla normativa vigente l’Istituto prevede la realizzazione del progetto “Primo soccorso nella scuola”, rivolto a tutti gli alunni. Il comma 10 della L.107/2015 fa entrare finalmente la cultura della salute nel bagaglio formativo dello studente. “Nelle scuole secondarie di primo e di secondo grado – si legge nel testo – sono realizzate, nell’ambito delle risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili a legislazione vigente e, comunque, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, iniziative di formazione rivolte agli studenti, per promuovere la conoscenza delle tecniche di primo soccorso, nel rispetto dell’autonomia scolastica, anche in collaborazione con il Servizio di Emergenza Territoriale 118 del Servizio Sanitario Nazionale e con il contributo delle realtà del territorio”.

Nello specifico, il Progetto mira a fornire ad alunni e personale scolastico informazioni corrette e precise su “che cosa fare”, “che cosa non fare” e “come fare” per gestire al meglio situazioni d’urgenza. Quindi, dalle semplici informazioni su come chiedere i soccorsi alle più corrette manovre di assistenza (cosa fare e cosa non fare) per prevenire aggravamenti in attesa dei soccorsi.

Obiettivi generali

 

La Scuola ed il Servizio Sanitario hanno il compito di promuovere nei giovani l’adozione di comportamenti responsabili circa la propria salute e quella altrui. Importante è quindi far loro acquisire informazioni e conoscenze sull’argomento e prepararli ad intervenire adeguatamente in caso di situazioni d’urgenza ad es. ferite, traumi, incidenti vari, ecc.

Obiettivi specifici

 

· Saper affrontare eventuali situazioni di urgenza/emergenza in sicurezza

· Conoscere le procedure per la chiamata dei soccorsi (giochi di ruolo)

· Avere una conoscenza specifica sulle più comuni patologie legate agli incidenti e traumatismi

· Essere informati sulle corrette manovre di base nell’aiutare chi ha bisogno di soccorso sanitario (anche attraverso prove simulate).

Destinatari

Tutti gli studenti

Contenuti proposti

· Acquisire la capacità di trasferire i contenuti appresi nel ciclo scolastico precedente in realtà diverse da quello della scuola e della famiglia;

· Aumentare la consapevolezza del proprio ruolo nella società e sollecitazione dell’applicazione delle conoscenze e competenze acquisite anche al di fuori del campo particolare in cui sono state costruite;

· Acquisire la capacità di attivazione corretta dei sistemi di emergenza in relazione al problema rilevato (Emergenza sanitaria 118, Incendio 115, etc.);

· Acquisire la capacità di riconoscimento e valutazione di un potenziale arresto cardiaco;

· Acquisire la capacità di riconoscimento e valutazione di un potenziale problema di ostruzione delle vie aeree;

· Acquisire la capacità di riconoscere e valutazione di potenziali problemi durante un incidente stradale;

· Acquisire la capacità di intervenire in caso di arresto cardiaco con la respirazione bocca-a-bocca, esecuzione compressione toraciche e con manovre di disostruzione delle vie aeree in caso di ostruzione delle vie aeree;

· Acquisire la capacità di intervenire in caso di piccoli traumi e incidenti della strada in attesa dei soccorsi;

· Acquisire la capacità di gestire situazioni complesse riducendo il senso di non appropriatezza e migliorando la gestione della sicurezza personale.

Strumenti proposti

· Laboratori con operatori assistenziali volontari sul trattamento delle emergenze

· Costruzione di un vademecum da diffondere in casa e con gli amici

· Videogiochi con fini educativi (serious game)

· Applicazioni per smartphones con tutorial educativi

· Utilizzo social network e web per condivisione informazioni rilevanti e incentivazione di messaggi sociali positivi

· Simulazione a piccoli gruppi in classe

· Analisi di casi di cronaca con gruppi di ricerca e lettura di materiali mediatici opportuni.

Risorse umane

Team di operatori sanitari, operatori scolastici e rappresentanti delle associazioni di volontariato locali coinvolti nelle attività di formazione nel campo del primo soccorso.

Soggetti di riferimento: ASL/118, Associazioni di volontariato e società scientifiche coinvolte nella formazione del personale.

Tempi

Da stabilire con gli esperti.

Altri Progetti di informazione/formazione

Saranno inoltre svolte – come richiesto dall’Art. 1 comma 38 della L. n. 107/2015 – attività di formazione in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, mediante l’organizzazione di corsi rivolti agli studenti inseriti nei percorsi di alternanza scuola-lavoro secondo quanto disposto dal Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (si veda in proposito la sezione dedicata all’Alternanza scuola-lavoro).

Infine, si prevede la partecipazione dell’Istituto ad attività di informazione/formazione in materia di sicurezza e prevenzione degli infortuni sul lavoro, in collaborazione con INAIL e U.S.R. Puglia.